Presentazione del Priore

È con enorme piacere, oltre che con viva soddisfazione, che, nella veste di Priore della Confraternita dell’Immacolata, condivido con la comunità di Fontanarosa la pubblicazione di questa piccola opera che vede racchiusa, geloso scrigno, la storia di due secoli della nostra Confraternita. La ricerca vede la stampa grazie ad un impegno meticoloso che, muovendo da un attento studio sia del locale luogo di culto mariano sia del suo antesignano esercizio, ha permesso di evidenziare quanto la devozione a Maria abbia inciso non solo nella vita spirituale ma anche in quella sociale della nostra comunità.
Le fonti e le testimonianze raccolte racchiudono la ricchezza del cammino compiuto dalla nostra gente nelle diverse stagioni del suo divenire oltre che della sua maturazione spirituale. La ricerca è stata condotta con immensa fede, con scambi continui, lunghe mediazioni e non senza difficoltà, difficoltà affrontate, però, sempre con la passione di chi vuole dare un servizio ai propri compaesani e che con questi ha in comune una profonda fede per Maria.
I risultati della ricerca, organizzati e elaborati con competenza, vengono messi a fattore comune con la intera comunità affinché tutti possano venire a conoscenza dell’immenso tesoro che il nostro paese possiede.
L’augurio è che questo seme produca nella coscienza generale la volontà e l’impegno di tramandare la nostra Storia alle generazioni future affinché questo patrimonio culturale non vada disperso. Sono lieto, pertanto, di gioire con tutti i confratelli e consorelle per questo ambizioso traguardo che riporta alla luce un passato di grande valore storico-culturale e religioso. Restiamo fiduciosi che quanto edito possa servire da stimolo, alle nuove generazioni, per un rinnovamento e una crescita spirituale sull’esempio tramandatoci dai nostri avi e testimoniato dalle pagine di questa pubblicazione.
Un doveroso ringraziamento porgo, a nome di tutta la Confraternita e del priorato che mi onoro di rappresentare, ai confratelli Fucci Antonio, Fucci Tarcisio, Martone Nicola e Melchionda Silverio per l’impegno profuso e la passione con cui hanno reso possibile la realizzazione di questo lavoro che ha visto muovere i primi passi sotto il priorato di Fucci Tarcisio per concludersi con l’inizio del mio mandato.

Condividi su: